Home » webzine » News » Bandi PNRR: cosa sono e come partecipare

Bandi PNRR: cosa sono e come partecipare

(Adnkronos) –
Firenze, 28 marzo 2022- Il PNRR, Piano nazionale di Ripresa e Resilienza, rappresenta l’opportunità per accedere ai fondi di Next Generation EU (NGEU), lo strumento realizzato dall’Unione europea per favorire la ripresa economica dopo la crisi determinata dalla pandemia.  

Gli ambiti di azione sono diversi e le risorse previste per l’Italia arrivano a 235,1 miliardi di euro, tenendo conto anche delle risorse del Fondo Nazionale Complementare e del Fondo React Eu.  

Come accedere ai fondi del PNRR
 

Le modalità di accesso prevedono la partecipazione a bandi o concorsi pubblici o a procedure di assegnazione. Sono anche disponibili concessioni e incentivi indirizzati direttamente a cittadini e imprese, in risposta ad avvisi pubblici o dietro presentazione di singole istanze. 

I bandi PNRR sono aperti ad aziende, liberi professionisti ed enti della pubblica amministrazione, con lo scopo di snellire le procedure burocratiche e di favorire la digitalizzazione, lo sviluppo tecnologico, la sostenibilità e la ricerca. Inoltre, il PNRR si apre anche ai privati cittadini con l’obiettivo principale di ridurre il divario sociale che le problematiche connesse alla pandemia hanno aggravato. 

Le missioni del PNRR
 

I bandi PNRR vanno a coprire 6 differenti missioni, che comprendono: 

● digitalizzazione, innovazione, competitività, cultura e turismo;
 

● rivoluzione verde e transizione ecologica;
 

● infrastrutture per una mobilità sostenibile;
 

● istruzione e ricerca;
 

● inclusione e coesione;
 

● salute.
 

I pilastri del PNRR: occupazione, digitalizzazione e sostenibilità
 

I diversi progetti da presentare devono, quindi, inserirsi all’interno di queste aree; nell’impostazione generale del PNRR assume particolare rilevanza la spinta alla digitalizzazione e alla sostenibilità, elementi presenti anche in modo trasversale alle missioni, in relazione, per esempio, all’istruzione e alla salute. 

Uno degli obiettivi primari è incrementare il livello di occupazione della popolazione, attesa la forte crisi del lavoro degli ultimi 2 anni dovuti alla pandemia. La creazione di nuovi posti di lavoro viene inserita all’interno di un necessario processo di transizione verde, da attuare attraverso il ricorso a fonti rinnovabili e all’utilizzo di tecnologie più sostenibili, e di una digitalizzazione su larga scala, che permetta uno svecchiamento delle metodologie di lavoro e una maggiore efficienza, sia nel settore pubblico che in quello privato. 

Partecipazione ai bandi PNRR: richiedere una consulenza
 

Per poter beneficiare dei fondi del PNRR, è importante seguire attentamente le procedure e sottoporre proposte ben inquadrate nel raggio d’azione delle missioni. In questa prospettiva, è utile rivolgersi a una società di consulenza specializzata come RC Consulting S.r.l., che articola il proprio lavoro in 3 fasi: valutazione della proposta da presentare, studio di fattibilità e analisi delle condizioni di accesso ai finanziamenti, supporto nella realizzazione del progetto. 

Scadenze dei bandi PNRR
 

Affidarsi a una consulenza professionale assume un ruolo essenziale per riuscire a destreggiarsi fra i tanti bandi in atto e per essere aggiornati sulle continue novità. A ognuna delle missioni previste dal PNRR, infatti, sono associate numerose possibilità di iscrizione, da effettuare, però, entro un lasso di tempo limitato. Avere accesso a una selezione di bandi, conformi alle proprie esigenze prima della scadenza, è un vantaggio significativo, che consente di non sprecare preziose occasioni e di indirizzare le energie verso obiettivi coerenti con la propria attività. 

Ulteriori informazioni
 

Per maggiori dettagli su come partecipare ai bandi PNRR: https://www.bandipnrr.it/ 

Print Friendly, PDF & Email

Iscriviti ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Ricevi gratis tutte le notizie, le offerte esclusive e gli aggiornamenti.   Puoi cancellarti in qualsiasi momento.