Home » webzine » News » F1, Gp Singapore: Ferrari in pole con Sainz, poi Russell e Leclerc

F1, Gp Singapore: Ferrari in pole con Sainz, poi Russell e Leclerc

Quarta la McLaren di Lando Norris, seguita dall’altra Mercedes di Lewis Hamilton

 

 

Ferrari in pole position nel Gp di F1 di Singapore con Carlos Sainz, alla seconda consecutiva. Lo spagnolo della rossa chiude con il tempo di 1.30.984 e precede la Mercedes di George Russell e l’altra Ferrari di Charles Leclerc beffato nel finale. Quarta la McLaren di Lando Norris, seguita dall’altra Mercedes di Lewis Hamilton, poi Magnussen con la Haas, Alonso con l’Aston Martin, Ocon con l’Alpine, Hulkenberg con l’atra Haas e la sorpresa Lawson con l’AlphaTauri. Dopo 5 anni non c’è una Red Bull in Q3, con Verstappen e Perez eliminati nel Q2.  

SAINZ

“Questo è un momento magico, come a Monza”, ha detto il pilota spagnolo della Ferrari Sainz, aggiungendo: “Nel Q3 mi sono concentrato sul non commettere un errore nel giro decisivo, è stata una sessione confusa per tutti però noi siamo rimasti concentrati e alla fine abbiamo fatto la pole. Il sabato hai sempre il dubbio se Red Bull o Mercedes avevano qualcosa in più. Oggi avevo molto passo e molto ritmo, ero molto veloce sul giro secco. Con una Ferrari non sono mai stato in confidenza come in questo momento”, ha proseguito lo spagnolo. +

“La Mercedes è un po’ più veloce di noi il giorno della gara e avrà una strategia diversa -ha concluso Sainz- Noi dovremo tenerli d’occhio, voglio fare un buon primo stint sulle gomme dure, penso che l’obiettivo possa essere la vittoria. Spero che al vai Charles Leclerc possa mettersi in seconda posizione e possiamo fare il gioco di squadra”.

LECLERC

“E’ estremamente difficile fare un giro pulito qui, è sempre un equilibrio tra il primo e l’ultimo settore. Eravamo tutti molto vicini, anche la Mercedes era molto forte quest’oggi. E’ stata una qualifica interessante, mi è mancato purtroppo qualcosina per guadagnare un paio di posizioni. Anche oggi Carlos ha fatto un gran lavoro, vedremo cosa riusciremo a fare domani”. Queste le parole del pilota della Ferrari Charles Leclerc dopo il terzo posto nelle qualifiche del Gp di Singapore. “Domani ci sarà una sfida fisica e di grande spessore, fa tanto caldo e c’è tanta umidità – ha aggiunto il monegasco-. Non ci aspettavamo di essere così competitivi su questa pista, è un buon segnale per il futuro”. Poi una critica ad alcuni colleghi: “Il vero problema è il gentleman agreement, cioè non sorpassarci nell’ultimo settore, quest’anno un paio di piloti non lo hanno rispettato poi tutti hanno cominciato a non rispettarlo ed adesso, nel terzo settore, sembra una gara di Kart, è una giungla nel terzo settore”, ha rimarcato Leclerc a Sky.

Incidente Stroll al termine del Q1 e bandiera rossa

Sulla curva finale prima del rettilineo d’arrivo, al termine del Q1 delle qualifiche del Gp di Singapore di F1, il pilota dell’Aston Martin Lance Stroll finisce sul muro e distrugge la sua monoposto. Il pilota sta bene ma è stata alzata bandiera rossa e si è conclusa la prima parte delle libere.

Eliminate in Q2 Red Bull di Verstappen e Perez

Male le Red Bull nel Gp di Singapore di F1. Le due monoposto di Max Verstappen e Sergio Perez non si qualificano per il Q3 delle qualifiche del Gran premio notturno. Molto arrabbiato il campione olandese, primo degli esclusi, chiude 11esimo dopo che è stato messo fuori dall’ultimo atto delle qualifiche da Liam Lawson con l’Alpha Tauri. Si giocheranno la pole: Sainz, Russell, Alonso, Magnussen, Norris, Hulkenberg, Leclerc, Hamilton, Ocon e Lawson.

Fonte: Adnkronos | riproduzione riservata 

Foto: Ferrari – (Afp)

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Iscriviti ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Ricevi gratis tutte le notizie, le offerte esclusive e gli aggiornamenti.   Puoi cancellarti in qualsiasi momento.