Home » webzine » News » sport » Roma-Salernitana 2-1, vittoria in rimonta con Perez e Smalling

Roma-Salernitana 2-1, vittoria in rimonta con Perez e Smalling

Terza sconfitta di fila per i campani che restano ultimi in classifica con 16 punti

 

Vittoria più faticosa del previsto per la Roma che supera 2-1 in rimonta la Salernitana, fanalino di coda della Serie A, infilando l’undicesimo risultato utile consecutivo (7 vittorie e 4 pareggi) e restando al 5° posto in classifica a 5 lunghezze dalla Juventus quarta. Al vantaggio dei granata con Radovanovic al 22′ rispondono nella ripresa il subentrato Perez al 37′ e Smalling al 40′. Terza sconfitta di fila per i campani che restano mestamente ultimi in classifica con 16 punti e vedono affievolirsi sempre di più le possibilità di salvezza.

I padroni di casa partono subito forte, con pressing alto degli attaccanti giallorossi, soprattutto con il giovane Felix Afena-Gyan che mette in ansia la retroguardia avversaria. Intorno al quarto d’ora si rende pericoloso Mkhitaryan due volte. Al 22′ doccia fredda per i 64.000 dell’Olimpico con la formazione ospite che passa in vantaggio: sgroppata dirompente di Ederson, che viene steso al limite dell’area di rigore da Kumbulla. Dal calcio di punizione successivo, arriva il gol della Salernitana: tocco di Ribery per il destro potentissimo di Ivan Radovanovic, la barriera si apre e la palla si infila nel varco finendo sotto l’incrocio dei pali: nulla da fare per Rui Patricio.

La Roma carica a testa bassa alla ricerca del pari e protesta per due rigori non concessi. Tanti dubbi sul primo episodio, con Mkhitaryan toccato da Obi in area di rigore. Per l’arbitro l’intervento non è falloso e non concede il penalty. Qualche minuto più tardi Gyomber stende Felix al limite dell’area. Ancora una volta è necessario l’ausilio del Var: dalle immagini si vede che il contatto è fuori area, l’arbitro concede quindi punizione dal limite.

Il secondo tempo inizia con l’ingresso di Zaniolo al posto di Kumbulla e cambio di modulo da parte dei giallorossi. Il numero 22 della Roma entra benissimo in partita, i compagni lo cercano e lui prova la conclusione spesso e volentieri. L’occasione più grande per pareggiare però è sulla testa del giovane Felix, che da ottima posizione non riesce a inquadrare lo specchio della porta.

La Salernitana sfiora il raddoppio al 73′. Imbucata perfetta di Ederson per Kastanos che tutto solo in area di rigore calcia in porta trovando l’ottima risposta di Rui Patricio. Bravo il portiere giallorosso nell’occasione, anche se la conclusione di Kastanos non era troppo angolata.

All’82’ la Roma trova la rete del pari. Perez segno un gol fantastico e fa esplodere l’Olimpico. Il numero 11 riceve palla, controlla e prende la mira: destro sotto l’incrocio dei pali, nulla da fare per Sepe. Gol pesantissimo per la Roma, che dopo tre minuti segna addirittura un altro gol e ribalta il risultato: punizione tagliata di Veretout, Smalling spunta alle spalle della difesa e manda la palle in rete per il gol vittoria. Sipario.

Fonte: Adnkronos | riproduzione riservata 

Foto credit: (Afp)

Print Friendly, PDF & Email

Iscriviti ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Ricevi gratis tutte le notizie, le offerte esclusive e gli aggiornamenti.   Puoi cancellarti in qualsiasi momento.