Home » webzine » News » Salvini: “Governo? Se non taglia le tasse è complicato starci”

Salvini: “Governo? Se non taglia le tasse è complicato starci”

Il leader della Lega: “Lo peseremo su lavoro, tasse e pensioni”. E sul viaggio a Mosca: “Mi hanno massacrato come un delinquente”

“O è un governo che taglia le tasse o alla lunga è complicato starci”. Così Matteo Salvini ospite questa sera di ‘Porta a Porta’. ”Non mi sono pentito di essere andato al governo – assicura il leader leghista – . Quando Mattarella ha chiamato, mi sono tolto la casacca da segretario della Lega e ho tenuto quella da italiano. Se questo governo però non toglie la Fornero, non fa la pace fiscale dopo una pandemia e una guerra…” Insomma, avverte Salvini, “noi peseremo il governo e l’incisività della Lega al governo su lavoro tasse e pensioni”. 

AMMINISTRATIVE – Quanto al voto delle amministrative ”non sono contento di questo risultato ma se mi chiedete quanti sindaci abbiamo, io rispondo che abbiamo più sindaci…”, rileva Salvini. ”A Catanzaro Fratelli d’Italia ha deciso di andare da sola, spero ci dia una mano…”. 

VIAGGIO A MOSCA – Il leader del Carroccio è quindi tornato a parlare anche del suo viaggio, poi saltato, in Russia. “Se fossi partito avrei avvertito tutti, ma la cosa indegna è che ho subito un massacro mediatico. Umanamente ci sono rimasto davvero male… – ha affermato Salvini – Sono stato trattato come se fossi un delinquente che parte per fare gli affari suoi a Mosca… E’ una roba indegna”.  

Fonte: Adnkronos | riproduzione riservata 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Iscriviti ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Ricevi gratis tutte le notizie, le offerte esclusive e gli aggiornamenti.   Puoi cancellarti in qualsiasi momento.