Home » webzine » News » sport » Sinner vince il torneo Atp di Halle, Hurkacz battuto in finale

Sinner vince il torneo Atp di Halle, Hurkacz battuto in finale

Il numero 1 del mondo trionfa con un doppio tie-break, quarto titolo nel 2024. “Non vedo l’ora di giocare Wimbledon” dice l’azzurro


Jannik Sinner vince il torneo Atp di Halle, in Germania. Il numero 1 del mondo batte in finale il polacco Hubert Hurkacz, testa di serie numero 5, per 7-6 (10-8), 7-6 (7-2) in 1h50′ conquistando il quarto titolo stagionale, il 14esimo della carriera e il primo sull’erba. In una giornata impreziosita dal trionfo di Andrea Vavassori e Simone Bolelli nella finale del doppio, Sinner dimostra il proprio valore anche sul green: l’altoatesino si appoggia a 10 ace senza cedere mai il servizio e, contro uno dei bombardieri del circuito (Hurkacz chiude con 13 ace), diventa ingiocabile nei tie-break che decidono il match. 

La partita

Sinner parte con autorevolezza tenendo a zero il primo turno di servizio. Sull’1-1, l’azzurro si procura una palla break che non viene sfruttata. Hurkacz, d’altra parte, si conferma una macchina da ace: 3 nei primi 2 turni di battuta, il polacco parte sempre con un 15 di vantaggio. Anche Sinner si aggrappa al servizio: cancella una palla break e piazza addirittura 3 ace nel quarto game (2-2) di una finale che scivola via con scambi ridotti all’osso. Il numero 1 del mondo tiene a zero ben 4 turni su 6 nel primo set che approda al tie-break. Sinner parte con un mini-break ma non riesce a conservare il vantaggio (da 5-2, a 5-5). L’azzurro si procura un set-point che Hurkacz cancella con un ace. Anche il polacco si vede annullare una palla per il primo set prima dell’allungo decisivo di Sinner: 3 punti di fila dal 7-8 al 10-8, il primo set è di Jannik. 

Il numero 1 del mondo apre il secondo parziale con il ‘solito’ game a zero. Hurkacz, invece, fatica. Annulla 2 palle break per l’1-1 e rimane in partita (3-3) faticando anche quando entra la potentissima prima. Verdetto, anche in questo caso, affidato al tie-break. E anche stavolta Sinner alza il livello al momento opportun, l’azzurro scappa fino al 5-1 e chiude 7-2: Jannik è il re di Halle.  

Sinner: “Non vedo l’ora di giocare Wimbledon”

“Non vedo l’ora di giocare Wimbledon, sicuramente avrò più fiducia su questa superficie”, dice Sinner. Contro Hurkacz “è stata una partita dura, sapevo che avrei dovuto servire bene. Ho cercato di giocare al meglio nei momenti importanti, è una bella vittoria. Nei momenti importanti ho servito un paio di seconde buone che hanno fatto la differenza. C’è qualche piccola differenza tra qui e Wimbledon, ma avrò una settimana per prepararmi”.

Poi un pensiero per la fidanzata Anna Kalinskaya: “Anna ha giocato a Berlino e ha perso la finale dopo aver avuto cinque match point. Mi dispiace tanto per lei che ha vissuto una settimana incredibile”.

Fonte: Adnkronos | riproduzione riservata 

FOTO: Jannik Sinner

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Iscriviti ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Ricevi gratis tutte le notizie, le offerte esclusive e gli aggiornamenti.   Puoi cancellarti in qualsiasi momento.